Princess Maison – Volume 2

princess maison vol 2 aoi ikebe

Voto:

Il secondo volume del manga Princess Maison, scritto e disegnato da Aoi Ikebe, non poteva arrivare in un momento più calzante: la calda e sognante atmosfera natalizia, fatta di pensieri nostalgici, ricordi dell’infanzia e, a volte, solitudine, è lo sfondo perfetto per questa lettura delicata ed evocativa. La serie, già conclusa in Giappone, è composta da 6 volumi, che verranno pubblicati con cadenza bimestrale da Bao Publishing.

princess maison 2 tokyo

Avevamo lasciato la protagonista, Sachi Numagoe, alla ricerca di una casa da acquistare nell’immensa metropoli di Tōkyō. Un passo così importante non può che richiedere una ricerca paziente e minuziosa, soprattutto in una città complessa e sfaccettata come la capitale giapponese, ma la giovane trentenne ha una lista così lunga di caratteristiche imprescindibili per la casa dei suoi sogni, che è ormai una presenza costante nelle vite degli agenti immobiliari di Tokyo. È in particolar modo uno di loro, il signor Date, a prendere a cuore la ricerca appassionata di Sachi, arrivando addirittura a valutare e selezionare tutte le abitazioni che pensa potrebbero fare al caso di Sachi nel suo tempo libero.

La convinzione calma e irremovibile della giovane è quasi contagiosa, e tutti quelli che hanno a che fare con lei ne subiscono inevitabilmente il fascino. Ma non sono solo la pazienza e costanza di ferro di Sachi a renderla una cliente davvero unica: un aspetto da non trascurare è infatti il suo essere una donna single intenzionata ad acquistare una casa. Ed è proprio questo il tema perno di Princess Maison 2.

princess maison 2 agente immobiliare

Sappiamo ben poco della signorina Sachi, ovvero che lavora come cameriera in un izakaya, ha trent’anni, vive da sola in affitto, ha uno stipendio modesto e investe gran parte delle sue energie nella realizzazione del suo più grande desiderio: acquistare una casa perfetta. Anche in questo secondo volume, il suo passato resta quasi interamente un’incognita, così come la sua situazione familiare e i suoi amici, al di fuori degli agenti immobiliari, con i quali inizia gradualmente a sviluppare un rapporto che prende sempre più la forma di una vera e propria amicizia.

Le possibilità economiche della giovane non fanno che scontrarsi con l’ubicazione, la grandezza e i comfort delle potenziali abitazioni, ma questo ostacolo così persistente non sembra avvilirla né spingerla a ridimensionare il suo obiettivo. La strada verso l’indipendenza è tortuosa, fatta di sacrifici, risparmi e dedizione assoluta, e arrendersi non è un’opzione.

princess maison 2 viaggiatrice

Sebbene il nuovo volume di questa serie non ci sveli particolari dettagli della vita di Sachi, ci parla indirettamente delle sue difficoltà e dei suoi pensieri attraverso alcuni capitoli dedicati ad altre donne single che possiedono una casa propria. Con molta delicatezza e una scelta ponderata e mai eccessiva di parole e descrizioni, vengono presentati al lettore temi di grande importanza, come la solitudine, le difficoltà tipiche di donne sole e lavoratrici, e la nostalgia della sensazione di affetto, calore e sicurezza dell’infanzia.

Il cast di personaggi si amplia e diventa più sfaccettato: fra i vari nuovi volti troviamo ad esempio una casalinga con una misteriosa vicina che non rivolge la parola a nessuno e vive da sola, ma anche una donna single che trascorre gran parte del suo tempo viaggiando. Quello che conta però non è dare un nome e un volto ad ognuno dei personaggi, quanto piuttosto il fiume di emozioni, preoccupazioni e sogni che li accomuna e avvicina in quel percorso imprescindibile, a volte doloroso, a volte ricco di soddisfazioni, che è la crescita.

princess maison 2 giardino

Una deliziosa chicca del volume 2 sono alcune pagine dedicate a sondaggi effettuati fra donne adulte appartenenti a tre categorie: quelle che hanno comprato casa, quelle che vivono in affitto e infine quelle che vivono con i genitori.

Princess Maison è una lettura atipica, un manga che parla della vita adulta anche attraverso silenzi e scene evocative, e che saprà conquistare soprattutto la sensibilità dei lettori più grandi.

Un ringraziamento speciale a Bao Publishing

Melancoliae Articoli
Una traduttrice made in Italy appassionata di videogiochi (in particolare j-rpg), fumetti (Bonelli, americani e giapponesi), anime, letteratura fantasy e sci-fi e serie tv.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*