Daisy, di Marco Barretta e Lorenza Di Sepio

daisy lorenza di sepio marco barretta tunue

Voto:

Una favola come non ne leggevo da un bel po’. Grazie alla casa editrice Tunué e agli autori Marco Barretta e Lorenza Di Sepio, Daisy prende vita per affascinare sia i giovani che i più grandi (difatti fa parte della collana Tipitondi, ma ritengo possa piacere a tutti e non solamente ai piccini).

Già dalle prime pagine si entra nel vivo: la protagonista, Daisy, si introduce a chi sta leggendo presentando se stessa e la sua famiglia (il monologo interiore sarà un espediente che ci aiuterà sempre a comprendere i suoi pensieri e le sue azioni) mentre porta a casa una piantina per un compito scolastico. Può sembrare un’azione banale, eppure il padre le ha sempre vietato di portare fiori in casa; cosa potrebbe mai accadere di male? In fin dei conti se il papà non la vede, è come se la piantina non fosse lì, no?

daisy tunue immagine 1

Da quel semplice ed innocente atto scoccherà la scintilla per l’inizio di un’avventura ambientata in un mondo fantastico e tutto a scoprire, abitato da strane creature e governato da una spietata regina. Per fortuna Daisy non dovrà affrontare i pericoli da sola, perché al suo fianco ci saranno il fedelissimo Paglia, il giovane Leaf insieme allo scoiattolino Berry ed anche le sue due ciabattine a forma di coniglietto (che prenderanno magicamente vita ricordandoci altri due famosi personaggi di Lorenza).

Daisy vuole salvare gli innocenti dalla regina e tornare a casa sua, Paglia vuole proteggere la sua piccola amica mentre Leaf vuole giustizia per il suo villaggio sconfiggendo la tiranna. Ognuno di loro è spinto da una forte motivazione che li tiene uniti contro il nemico comune. Nessuna esitazione, ogni azione è volta allo sconfiggere il cattivo.

Ma la vita non è solo bianco e nero, e Marco Barretta lo dimostra anche in Daisy: le persone mentono, specialmente gli adulti; che sia per il bene o per il male le bugie sono sempre bugie e prima o poi vengono scoperte e faranno male, male tanto quanto il dover scegliere. Ogni scelta implica una rinuncia, una porta si apre ma un’altra si chiude e forse non potremo mai più tornare indietro per scoprire cosa celava.

In questa graphic novel Barretta supera se stesso creando una vera e propria favola, in cui non è tutto rose e fiori, ma si soffre e si gioisce per poi arrivare ad un finale, e nel frattempo si impara qualcosa. I personaggi che caratterizzano il racconto sono estremamente ben studiati e sfaccettati, tanto da sembrare veri: gli è stato dato praticamente il dono della vita all’interno della storia (difatti dopo la lettura mi sembrava quasi di aver conosciuto in un’altra vita Daisy o Leaf o di aver sentito da qualche parte le voci delle ciabattine conigliose). Tutto questo racconto incarna la crescita e la trasmette al lettore sotto l’aspetto delle scelte inevitabili della vita.

I disegni di Lorenza Di Sepio trasmettono appieno l’atmosfera favolistica e rappresentano totalmente il carattere dei personaggi sia nella loro espressione che negli atteggiamenti, così come nel vestiario. C’è grande studio dietro la nascita di questo progetto e si sente in ogni particolare che non è stato tralasciato e dimenticato, come nel forte e ricorrente simbolismo.

Tornerete bambini per poi crescere insieme a Daisy. Un fumetto di formazione e crescita decisamente appagante e ben curato, una favola sempre attuale che merita di esser letta sia dai grandi che dai piccini, caratterizzata da un ritmo veloce, battute esilaranti e spettacolari colpi di scena.

Un ringraziamento speciale a Tunué

Nina-chan
Nina-chan Articoli
Dolce, carina, coccolosa, sadica, affascinata dall'horror e dal creepy... insomma, gli opposti convivono in me. "Mani in pasta" ovunque con collaborazioni tra sceneggiature, recensioni, gestione di disegnatori ed autori, sono loro il mio mondo. Datemi libri, non fiori.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*