Fabio Listrani – Charon 2

charon 2 fabio listrani shockdom

Voto:

Cos’è Charon? Sicuramente un “prodotto” difficile da comprendere e da recensire per varie motivazioni, per questo cercherò di fare del mio meglio per guidarvi in questo nuovo mondo. Iniziamo con una breve presentazione: Charon 2 ed il volume antecedente sono caratterizzati da singoli racconti (tre più un extra per ogni libro), ambientati nello stesso enorme e connesso insieme di mondi. Non è per forza necessario aver letto il primo volume per apprezzare il secondo, però sicuramente aiuta a capire meglio i protagonisti e molte delle dinamiche, così che la lettura “completa” assume più importanza e profondità.

Charon 2 non implica solo un mondo, ma un’intera realtà con vari piani d’esistenza che si vanno ad intersecare fra di loro; sogni, filosofia, religione, idee, storia, riti, concetti e significati… tutto viene unito, riadattato, plasmato. Tutto è relativo, anche lo spazio ed il tempo, l’unica certezza sono i tre traghettatori, ovvero Styxo, Abhra e Ooze che vigilano affinché nulla e nessuno viaggi tra i vari piani di esistenza senza il loro permesso.

Fabio Listrani è sia il creatore che il disegnatore dell’opera, ed insieme a Shockdom ha fatto un salto nel buio, non tanto per la scelta narrativa dei racconti brevi quanto per lo stile di disegno che consiste in un ibrido fra la pittura digitale attraverso la tavoletta grafica e la scultura 3D, un azzardo che fortunatamente è stato premiato, considerando la pubblicazione del secondo volume. Questa novità permette di avere fra le mani qualcosa che rientra appieno nel canone di “diverso”, sotto il punto di vista sia narrativo che visivo.

Lo stile ibrido e la gestione delle vignette totalmente a servizio della storia (ci sono tavole che occupano entrambe le pagine, che sono posizionate “storte” o che si invadono a vicenda) restituiscono la sensazione di guardare un film, piuttosto che leggere un fumetto. Le azioni prendono vita davanti ai nostri occhi, i personaggi hanno un enorme peso negli spazi, la profondità è curatissima, non esiste il “piatto”, ma soprattutto sono le luci a dare un tocco definitivo di realismo. L’autore grazie alla scultura 3D riesce perfettamente a rendere il senso di ciò che è profondo e vero, facendoci immergere totalmente nei racconti come se vi assistessimo direttamente.

Più si va avanti nella lettura e più si apprezzano le singole storie, perché il primo volume è più esplicativo e preparatorio, mentre nel secondo Charon l’autore può totalmente sbizzarrirsi senza preoccuparsi più di dover per forza spiegare la maggior parte del contesto, inoltre i racconti sono più organici, carichi di significato, i protagonisti mostrano di più il loro carattere e le loro ambizioni. Rispetto al precedente, il secondo volume raggiunge un livello superiore per quanto riguarda la profondità e la complessità delle singole trame e ciò dimostra una costante crescita di Fabio Listrani.

charon 2 shockdom listrani immagine2

Charon è un fumetto scorrevole, che si lascia leggere agevolmente, eppure bisogna prendersi il giusto tempo per apprezzarlo fino in fondo, perché i disegni sono pieni di citazioni, le parole sono soppesate ed ogni racconto tratta religioni, divinità, filosofie differenti e a volte sconosciute. È un volume da lettura “attiva” e non passiva, cattura e coinvolge al punto che almeno uno dei racconti potrebbe portarvi a documentarvi ulteriormente su internet.

Per tutti coloro che sognano, che hanno una spiccata fantasia, per tutte le persone curiose ed appassionate, Charon è la lettura adatta.

Si ringraziano Shockdom e Fabio Listrani

    Nina-chan Articoli
    Dolce, carina, coccolosa, sadica, affascinata dall'horror e dal creepy... insomma, gli opposti convivono in me. "Mani in pasta" ovunque con collaborazioni tra sceneggiature, recensioni, gestione di disegnatori ed autori, sono loro il mio mondo. Datemi libri, non fiori.

    Commenta per primo

    Lascia un commento

    L'indirizzo email non sarà pubblicato.


    *


    Questo sito è protetto da reCAPTCHA e si applicano le Norme sulla Privacy e i Termini di Servizio di Google.