Yudori – La scelta di Pandora: ribellarsi all’ipocrisia

yudori la scelta di pandora j-pop

Voto:

La madre di Pandora è morta nel darla alla luce ed era una prostituta asiatica dalla pelle scura; il padre invece è un giovane rampollo della società americana del XIX secolo, apatico e totalmente disinteressato a qualsiasi cosa che non sia l’alcool. Questo è l’incipit de La scelta di Pandora, fumetto in due volumi sceneggiato e disegnato dalla giovane autrice coreana Yudori.

Pandora è una bambina indomabile, dalla pelle scura come quella della madre. Passa le giornate della sua infanzia a leggere i libri della grande libreria di famiglia, evita le zie che la vorrebbero trasformare in una signorina per bene. Osserva i rapporti tra le persone dei salotti buoni dell’alta borghesia, soppesandone l’ipocrisia fino a maturare la scelta di diventare a sua volta una prostituta, scoperchiando così quel vaso per mostrare a tutti quanto sia marcio il mondo.

yudori la scelta di pandora immagine 1

La scelta di Pandora nasce come webcomic per poi arrivare anche su carta. J-Pop ne ha realizzato un’edizione italiana in grande formato davvero preziosa e curata, molto bella da tenere tra le mani ma soprattutto da leggere.

Nei disegni dal tratto delicato predominano i colori pastello dei vestiti sontuosi, impreziositi da innumerevoli pizzi e fiocchi, lasciando intendere il gran lavoro di documentazione da parte dell’autrice, la quale si concentra quasi esclusivamente sui personaggi lasciando fuori dalle inquadrature sfondi, arredi e panorami come a voler lasciar galleggiare i suoi protagonisti tra le pagine.

Yudori ci porta in un mondo non proprio lontanissimo, mostrandocelo però con un occhio molto moderno: quello di Pandora, una bambina estremamente curiosa proprio come l’omonima ragazza del mito greco. Osserva da lontano gli adulti attorno a lei, vedendo che sono esattamente come dei bambini insicuri, esibizionisti ed egoisti.

yudori la scelta di pandora immagine 2

La sua figura genitoriale più prossima è quella del padre Chris, che però è in perenne lutto per la morte della madre, della quale Pandora non sa praticamente nulla. L’uomo passa le giornate a bere, dormire, non ha alcun interesse e questo Pandora non lo sopporta: vorrebbe un padre normale, un genitore che abbia degli interessi, che vada a lavorare come tutti gli altri ospiti che affollano il loro salotto, ma non fa altro che rimanerne delusa e sfoga questa frustrazione lanciandogli contro ogni oggetto le capiti a tiro.

Pandora scopre subito che in realtà i genitori non sono come gli invincibili eroi dei romanzi. La sua è una delusione totale rispetto al padre medico del migliore amico Jeremy, un uomo che salva vite ogni giorno.

Fin da piccola si è sentita dire di essere nata nel peccato e dal peccato. Scopre invece che tutti sono peccatori, tutti hanno un segreto ed è proprio questo che Yudori vuole raccontare: l’ipocrisia di additare gli altri per gli stessi peccati di cui ci si macchia, ma soprattutto quello di nascondersi dietro ai pregiudizi.

yudori la scelta di pandora immagine 3

Pandora è in lotta con il mondo intero e questo la porta a scoprire il passato di chi le sta intorno: la madre, gli amici di famiglia, le zie, cerca una nuova figura genitoriale nella governante per poi sbattere di nuovo contro la realtà e capisce di non poter avere ciò che vuole se resta in quel mondo.

Da qui la decisione di diventare una prostituta come la madre, di andare via da un mondo dove tutti sono ipocriti per finire in uno dove comunque tutti mentono ed hanno dei segreti, ma non fanno nulla per nasconderlo.

yudori la scelta di pandora immagine 4

La scelta di Pandora è un’opera che esplora i rapporti tra le persone in un mondo dove l’etichetta e l’apparenza erano tutto. Erano in pochi quelli che provavano a scardinare le regole, e alla fine anche Pandora rischia di restarne invischiata quando prende la propria decisione.

Il suo essere indomita la porta a non capire gli egoismi e le scelte delle persone, fino a comprendere che tutti in passato erano proprio come lei. La delusione, la frustrazione di non poter fare ciò che si desidera, li hanno trasformati e omologati agli ipocriti che tanto detestavano pure loro. Ed è quello contro cui Pandora lotta, tenta di risvegliare in ogni modo il padre, per questo lo stuzzica, lo incalza, lo ama a modo suo e vorrebbe farlo reagire.

Pandora è solo spinta dal suo amore e questo lo capiscono tutti, ma lo ignorano comunque.

yudori la scelta di pandora immagine 6

La scelta di Pandora è una storia dolce e trascinante. Il lettore si ritrova nelle dinamiche ottocentesche e come i protagonisti si deve inerpicare tra le convenzioni sociali e i pregiudizi, restando spiazzato tanto quanto Pandora.

Non è difficile incontrare somiglianze con i romanzi Cime Tempestose e Jane Eyre di Brontë, alle quali l’opera pare ispirarsi. La storia creata da Yudori infatti racconta la formazione di tutti i suoi protagonisti e non solo quella di Pandora, ma sembra non volerci mostrare cosa accade alla fine, quasi con l’intenzione di lasciar immaginare a noi un finale.

Hiro
Nerd ancora da prima di conoscerne il significato e sfogliavo i fumetti ancora prima di saper leggere. Cinema, fumetti, manga e libri sono il mio bisogno quotidiano.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Accetto la Privacy Policy

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.