PET – L’amore che non volevo

per l'amore che non volevo shockdom

Voto:

Cosa accade quando una ragazza fragile, appena uscita da una storia d’amore tormentata, incontra una persona apparentemente normale ma misteriosamente ambigua e manipolatrice? PET – L’amore che non volevo è la storia di un legame doloroso, fatto di attrazione e dipendenza affettiva, ma anche di bugie, incomprensioni e violenza.

Aria è una ragazza in cerca di una rinascita, con la voglia di ritrovare la propria autostima ed una nuova identità grazie ad un diverso taglio e colore di capelli, una cerchia di amicizie ritrovata ed un inaspettato incontro. Dani è, almeno in apparenza, il tipico adolescente alternativo dall’aria tormentata; suona la chitarra e si interessa di esoterismo.

pet fumetto shockdom immagine 1

In questa storia scritta da Angelo Toso e disegnata da Nicole NIM Ballini per Shockdom, i destini di queste due persone si incontrano e si scontrano al ritmo della musica degli A Perfect Circle con la canzone da cui prende il titolo il fumetto, Pet, che risuona in sordina nei momenti più emotivamente toccanti. Dopo diverse vicissitudini, momenti magici e contrasti, il tempo sarà l’unico a dire se alla fine della storia troveremo la solita ragazzina fragile come un cucciolo o una donna rinnovata e forte.

Nonostante la tematica preponderante sia l’amore tormentato e turbolento, purtroppo gli elementi caratteristici di queste situazioni quali la gelosia, l’indifferenza, l’autolesionismo, l’ansia da abbandono, la scarsa autostima che si scontra con il narcisismo e la violenza, vengono trattati in maniera soltanto superficiale e si perdono in una serie di elementi collaterali che poco hanno a che vedere con l’argomento trattato.

pet fumetto immagine 2

Ad esempio il tema esoterico, i tarocchi e l’esorcismo di un presunto fantasma sono completamente off-topic e purtroppo stonano in una storia che si prefigge un altro tipo di messaggio, togliendo spazio ad un’analisi introspettiva dei personaggi più approfondita.

Anche la presenza di testo in inglese in alcune scene, che fa chiaramente riferimento alla canzone sopracitata, purtroppo difficilmente potrà essere apprezzata da chi non conosce la band (perdendo così la colonna sonora della storia) o da chi non conosce l’inglese (perdendo il senso del testo). Sarebbe stato meglio aggiungere anche una traduzione o un riferimento esplicito alla canzone.

D’altro canto la trama è raccontata in maniera complessivamente scorrevole e con un linguaggio semplice. Anche i disegni sono immediati, essenziali ed efficaci, e descrivono bene ogni situazione.

pet fumetto immagine 3

L’idea di trattare un tema così difficile come quello dell’amore violento, è sicuramente importante sia per le giovani donne, che si affacciano alle loro prime esperienze, che per i ragazzi, affinché possano riconoscere in tempo comportamenti sbagliati.

In PET – L’amore che non volevo le situazioni vengono narrate in modo molto diretto e lineare e per questo, probabilmente, il fumetto è adatto più ad un target adolescenziale e post-adolescenziale che ad un lettore adulto e smaliziato, che difficilmente potrebbe riconoscersi in qualcuno dei personaggi.

Un ringraziamento speciale a Shockdom

Ingegnere, chitarrista, boardgamer, lettore, sportivo... perché chiudersi in una sola definizione? Mi piace spaziare in tutti i campi della cultura, allargare sempre i miei confini, viaggiare, conoscere e condividere.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*