The Umbrella Academy – stagione 2

the umbrella academy stagione 2 netflix

Voto:

Dopo un’attesa durata più di un anno, finalmente la seconda stagione di The Umbrella Academy è stata rilasciata su Netflix. La celebre serie tratta dai fumetti di Gerald Way (il cantante dei My Chemical Romance) e Gabriel Bá, ci aveva lasciato con un finale al cardiopalma e molte cose in sospeso: al termine della prima stagione i protagonisti si erano trovati faccia a faccia con la fine del mondo, riuscendo a fuggire appena in tempo grazie ad un azzardato e rocambolesco viaggio nel tempo.

the umbrella academy 2 numero cinque apocalisse

Non tutto, però, va come previsto. I ragazzi della Umbrella Academy infatti sopravvivono ritrovandosi catapultati a Dallas nel passato, ma divisi, sparpagliati tra il 1960 e il 1963. Numero Cinque, in particolare, capita proprio nel mezzo di una nuova apocalisse, probabilmente causata ancora una volta dalla sua famiglia, ma grazie all’aiuto di una vecchia conoscenza riesce a tornare a qualche giorno prima per cercare di impedirlo: da qui parte la ricerca degli altri fratelli.

In tutto ciò, la Handler cerca con ogni mezzo di tornare al comando della Commissione e nel frattempo annientare Cinque e tutta la sua famiglia, obiettivo perseguito anche da 3 sicari chiamati Gli Svedesi. Cercando di sopravvivere alle numerose minacce che li circondano, i protagonisti dovranno inoltre capire come mai tutte le vicende abbiano come punto in comune l’assassinio di Kennedy, in cui sembra essere implicato il loro futuro padre Sir Reginald Hargreeves.

the umbrella academy 2 klaus

Una seconda stagione all’insegna di misteri e complotti da svelare, con tante sorprese sul passato e l’origine di personaggi poco approfonditi in precedenza, come il sopracitato Sir Reginald, la mamma dei ragazzi e lo scimpanzé Pogo.

Per quanto riguarda i membri della Umbrella Academy, ci si sofferma specialmente sui personaggi che avevano catturato di più il pubblico nella scorsa stagione, primo fra tutti l’eccentrico Klaus, che seguendo i movimenti tipici degli anni ’60 si ritrova a fondare una sua setta religiosa. Diego viene rinchiuso in manicomio a causa delle affermazioni sul dover impedire l’assassinio di Kennedy; Allison trova marito e si unisce ai movimenti per i diritti delle persone di colore; Luther diventa il bodyguard di un gangster; Vanya invece perde la memoria a causa di un incidente poco dopo il suo arrivo nel passato e viene accolta in una famiglia che vive in fattoria. Vera sorpresa di questa stagione è Ben, al quale viene dato più spazio permettendo agli spettatori di conoscerlo meglio.

Il migliore di tutti in ogni caso resta sempre Cinque, sia per com’è scritto che per l’interpretazione magistrale del giovane Aidan Gallagher. Un po’ sottotono la performance di Ellen Page, dovuta forse anche all’evoluzione non proprio curatissima di Vanya, questa volta lasciata leggermente sullo sfondo.

Merita una menzione d’onore la colonna sonora che accompagna le disavventure dei protagonisti, che attraverso un mix di classici anni ’60 e brani più moderni riesce a far risaltare sapientemente ogni scena.

the umbrella academy 2 protagonisti

Rispetto a una prima stagione più cupa e seriosa, in The Umbrella Academy 2 troviamo ambienti colorati, scenette spensierate e divertenti, e in generale una maggiore leggerezza che aiuta nello sviluppo ordinato della trama. Attraverso un abile uso dei flashback riusciamo ad avere un quadro completo di quanto avvenuto ai protagonisti prima di ritrovarsi, dandoci modo di osservare ulteriori sfaccettature dei personaggi e della loro maturazione.

Fattori come amore, fratellanza, senso di responsabilità, famiglia, accettazione della morte e della crudeltà della vita, riescono a svilupparsi appieno nel corso della narrazione. Il concetto di “Academy” assume quindi un senso più intimo, diventando un collante per i protagonisti che oramai non si sentono più soli, ma finalmente appartengono a qualcosa di più grande.

Peccato solo che alcune situazione al limite del paradossale, piccoli buchi di trama e un finale pieno di perplessità per chi è avvezzo alle storie sui viaggi temporali, inficino la resa generale, impedendo a questa stagione di eccellere come avrebbe potuto. Ora non ci rimane che attendere la terza stagione, così da poter dare una finalmente una risposta a tutte le domande rimaste aperte, prima fra tutte: cosa ne è stato degli altri bambini con poteri speciali?

 

Lizbeth Articoli
Come descrivermi? Sono una Wannabe, provo ad essere una: Youtuber, Scrittrice, Cuoca, Makeup Guru, Pasticcera, Cosplayer, e chi più ne ha più ne metta...

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*