Snakebyte Head:Set 4

snakebyte headset 4 ps4

Voto:

Snakebyte, azienda tedesca specializzata nella produzione di accessori da gaming, ha da poco lanciato sul mercato dei nuovi headset economici per Xbox One e PS4. Ho avuto modo di provare il modello chiamato Head:Set 4, dedicato alla console Sony, dunque nella recensione parlerò nello specifico di questo, ma sappiate che non differisce in alcun modo dall’Head:Set X (il modello per One), se non per i colori.

Già dalla confezione risulta evidente la volontà di far leva su caratteristiche come la trasportabilità e la compattezza. Al suo interno infatti le cuffie si presentano ben impacchettate e accompagnate dai loro pochi ed indispensabili accessori. Particolarmente comoda e degna di nota è la possibilità di ripiegare su se stessi i padiglioni auricolari, andando ad occupare in questa maniera ancora meno spazio.

snakebyte headset 4 caratteristiche

L’headset va collegato direttamente al controller per mezzo di un cavo lungo poco più di un metro, con presa jack da 3.5mm. Sul cavo stesso abbiamo anche i comandi per la regolazione del volume e l’interruttore per accendere o spegnere il microfono removibile (anch’esso dotato di presa mini jack). A tal proposito il microfono appare, nelle sue specifiche tecniche, semplice ed essenziale. La sua estrema flessibilità ci consente, nel più classico dei modi, di posizionarlo in maniera ottimale sia in termini di comodità che di resa audio.

All’occhio le cuffie risultano piacevoli con un binomio cromatico di nero e blu, colori che, appunto, si abbinano perfettamente a quelli della PlayStation 4. Il logo della Snakebyte è stampato nero su blu nella parte interna dell’archetto, conferendo alle cuffie un aspetto molto sportivo, ma allo stesso tempo minimalista ed elegante. L’Head:Set 4 è insomma un oggetto tranquillamente utilizzabile anche fuori casa o in generale per fare altro che non riguardi strettamente il gaming domestico, come effettuare chiamate o ascoltare musica.

snakebyte headset 4 panoramica

Parlando degli aspetti tecnici, le cuffie sono piuttosto mediocri: se da un lato l’audio risulta più che soddisfacente grazie agli altoparlanti al neodimio da 40mm, la comodità nel suo complesso non è per nulla sufficiente: l’imbottitura dei padiglioni già dopo una mezz’ora tende a provocare dolori non indifferenti alle orecchie, rendendo l’uso delle cuffie quasi impossibile.

Il microfono invece si limita a fare il minimo indispensabile, senza mai dare la parvenza di una particolare precisione o accuratezza: in alcuni casi mi è addirittura capitato di riscontrare un audio più “ovattato” del normale. Almeno il tessuto traspirante dei padiglioni è efficace (anche in questi giorni estivi particolarmente afosi); il calore prodotto da un oggetto in plastica e pelle sintetica come questo è ridotto al minimo, soprattutto considerando il suo peso davvero irrisorio. Se non fosse per la forma non proprio ergonomica (per usare un eufemismo), ci si accorgerebbe a malapena di averle addosso.

snakebyte headset 2018 ps4 xbox one

Nel complesso l’Head:Set 4 della Snakebyte si attesta su una sufficienza risicata, con un’unica attenuante: il prezzo di vendita. Quindi nonostante tutto vale la pena acquistarlo? Dipende. Mi sento di consigliare queste cuffie solamente a coloro che necessitano di un accessorio economico per comunicare online durante le partite, ma che sono disposti a scendere a compromessi utilizzandole in sessioni di gioco non molto lunghe e accontentandosi di una qualità audio decente.

Qui sotto trovate anche il video unboxing dell’headset, che vi permetterà di osservare meglio com’è fatto.

Special thanks to Little Big PR and Snakebyte

TheAGE98 Articoli
Ho sempre avuto la mania di recensire tutto quello che leggo o a cui gioco consigliando (o costringendo) tutti i miei amici e conoscenti ad avvicinarsi a quella determinata opera.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*