Dungeons 3 (PC)

dungeons 3

Voto:

Se dovessi definire Dungeons 3 con poche semplici parole, direi che è il Deadpool dei videogame. Ecco, recensione finita, io il mio dovere l’ho fatto e ci vediamo alla prossima.

Dungeons 3 elfa

Oh, siete ancora qui! Come? Volete saperne di più? Ok, preparatevi ad entrare in un mondo di malvagità, caos e idiozia… molta, molta idiozia!

Dungeons 3 è l’ultima fatica degli sviluppatori bavaresi Realmforge Studios e del publisher Kalypso Media, in cui ci ritroveremo ancora una volta a dover creare il nostro putrido, malvagio ed efficiente dungeon e difenderlo dalle minacce dei classici eroi.

La trama è piuttosto semplice, anche se già presenta una grossa evoluzione rispetto al passato: dopo aver scacciato il Bene dalle sue terre, il nostro Dungeon Master (chiamato con epiteti ridicolmente altisonanti come Il-Male-che-muove-i-primi-passi) decide di spostare le sue azioni malvagie su un nuovo continente ancora puro e incontaminato. Purtroppo impossibilitato a recarvisi di persona, manderà una parte della propria essenza a contaminare una giovane elfa oscura di nome Thalya che diventerà il nuovo araldo, nonché protagonista del gioco, del Male-in-espansione (scusate ma è contagioso).

Dungeons 3 dungeon

Le meccaniche di gioco sono semplici e spiegate con chiarezza nei tutorial, dove il giocatore potrà apprendere le basi su come creare un dungeon, popolarlo di mostri e difenderlo dalle forze del bene. Dungeons 3 è uno strategico/gestionale, in cui ci ritroveremo con la classica visione dall’alto e un simpatico puntatore a forma di mano con il quale impartire ordini e spostare i mostri in nostro possesso. Come ogni forza del male che si rispetti, avremo accesso a svariate creature malvagie suddivise in Orda, Non Morti e Demoni, ognuna con punti di forza e debolezze da sfruttare a nostro piacimento nella nostra crociata contro il Bene.

Oltre a mostri di ogni forma, dimensione e malvagità, avremo anche un letale e fantasioso arsenale di trappole e incantesimi con cui intrattenere gli eroi che oseranno avventurarsi nel nostro dungeon. Talvolta i pericoli potrebbero arrivare anche dall’interno, in quanto una cattiva gestione degli spazi e una mancata ricezione delle richieste dei mostri, potrebbero causare uno sciopero di questi ultimi e lasciare il nostro covo malvagio privo di difese (maledetti sindacati del mondo fantasy!).

L’innovazione apportata da Realmforge per questo terzo capitolo consiste nella possibilità di spostare l’azione di gioco anche all’esterno del nostro dungeon: il Male-che-si-evolve (una volta iniziati questi giochetti di parole non si finisce facilmente), stanco di dover per forza attendere paladini e stregoni nella sua fortezza, può decidere di trasportare le sue truppe in superficie ed attaccare direttamente gli avamposti delle forze del bene, in modo da minare la loro capacità offensiva e al tempo stesso impadronirsi di nuove risorse.

Dungeons 3 esterni

Le modalità di gioco non presentano nessuna novità peculiare in quanto, accanto alla onnipresente modalità storia e al fido tutorial, troviamo le classiche modalità schermaglia e multiplayer degli strategici. Modalità che comunque vi terranno incollati alla sedia grazie ad un mix di semplicità e divertimento senza precedenti. Punto di forza della serie e in particolare di questo terzo capitolo, infatti, è la tagliente ironia (talvolta anche auto-ironia) che lo contraddistingue e che non risparmia nessun tema della cultura pop. Oltre a riferimenti quasi obbligati ad altri universi fantasy come Warcraft e Dungeons & Dragons, gli sviluppatori hanno inserito piccole citazioni anche ad anime famosi e a film noti, che contribuiscono a mantenere fresca l’attenzione del giocatore e riescono sempre a strappare una risata idiota.

A livello grafico il gioco si presenta in maniera ineccepibile con uno stile a metà tra il cartoonesco e il deformed, che non cozza assolutamente con l’atmosfera globale. Buone le ottimizzazioni applicate, che gli consentono di poter essere avviato anche su sistemi di fascia medio-bassa senza problemi come frame drop e crash. La musica poi è un piacevole sottofondo di gioco, per nulla invasiva e monotona, che segue le azioni del giocatore adattandosi in base alle situazioni.

Dungeons 3 portale

Dungeons 3 forse non rientra tra i gioconi che stavate aspettando con ansia e trepidazione, ma si sa difendere bene in questo periodo di grandi uscite videoludiche grazie alla sua semplicità e alla sua insana comicità.

Ora se volete scusarmi, il-Male-che-non-dorme-mai ha sentito nuovi eroi varcare la soglia di casa ed è scortese far aspettare gli ospiti.

Special thanks to Cosmocover and Kalypso Media

Acquista Dungeons 3 al miglior prezzo su G2A

Asmael Articoli
Chiamatemi Asmael. Sono un impiegato di decimo livello al servizio del Nerdiavolo e sono stato mandato sulla terra a studiare gli usi e costumi di voi mortali. Amo i videogiochi, il ramen, la birra e tutte le cose strane e deviate che definite "Nerd".

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*