The Gatherer, l’horror cosmico di Leviathan Labs

the gatherer fumetto leviathan labs

Voto:

Con un’uscita anticipata seguita dalla succosa iniziativa del Cosmic Ticket, Leviathan Labs ha pubblicato in Italia The Gatherer, che già dalla copertina si presenta come un tuffo nel passato dell’horror, quando il cinema trattava questo genere creando la suspense in modo concreto, senza adagiarsi sugli ormai inflazionatissimi jumpscare. Il fumetto è un chiaro rimando al cinema di una volta sia per lo stile grafico, che non si può definire propriamente “moderno”, sia per la trama.

Siamo nel 1988 e un meteorite precipita nel fiume Craven rivelando il suo fetido carico: un piccolo parassita alieno che prosegue determinato verso la città; nel frattempo una ragazza rincasa con un solo pensiero in testa: riempire il suo zaino delle cose a cui tiene di più e una vecchia pistola, per poi andarsene indisturbata senza che il padre si accorga della sua presenza. Peccato che spesso le cose non vadano come dovrebbero e questo fumetto non poteva essere da meno, soprattutto considerando il fattore alieno.

the gatherer fumetto ragazza

Al tratto di Sebastián Cabrol, che definirei “vintage“, si accompagna la colorazione moderna di Omar Estevez, fatta in digitale, che toglie ogni ombra di dubbio riguardo all’aver voluto ideare un fumetto dai toni retrò ma contemporaneo al tempo stesso, sapientemente svecchiato dall’assenza di alcuni noiosi cliché (come i colori fortissimi e piatti), quindi non lasciatevi ingannare pensando che possa offrirvi solamente qualcosa di già visto e già letto.

La storia di The Gatherer, scritta da E&E Plissken, si presenta lineare, ai limiti della semplicità intuitiva, ma questo solamente a un primo livello superficiale di lettura: dietro ai temi tipici e stereotipati degli anni ’80 (come la droga e l’abbandono del tetto familiare) ce ne sono molti altri che offrono al lettore tantissimi spunti di riflessione.

Ma chi è il vero protagonista dell’ultimo volume edito da Leviathan Labs? L’alieno o la ragazza? Senza farvi alcun tipo di spoiler posso affermare che sono entrambi importanti ingranaggi di qualcosa di molto più grande, che viene anticipato da alcuni testi di accompagnamento di stampo evocativo e introdotto da un personaggio secondario.

the gatherer fumetto senzatetto

Il fumetto è pervaso da un andamento quasi psichedelico, che rimandando all’assunzione di droghe crea una sorta di affinità con la protagonista, ricordando anche lo scandire dei passi lenti e inesorabili del parassita alieno verso la città. Anche se la storia si evolve in un lasso di tempo molto breve, il tutto sembra dilatarsi all’inverosimile catapultando il lettore nel profondo delle tavole e facendogli percepire ogni attimo di sconcerto, ogni secondo di sofferenza. La ciliegina sulla torta per me è rappresentata dal finale, che ovviamente non vi rovinerò, ma che merita di essere citato poiché mi ha davvero soddisfatta.

Una nota non positiva, almeno per me, è che sono rimasta talmente coinvolta dalla storia e dai personaggi che avrei preferito leggere qualcosa in più su di loro e avrei anche gradito vedere qualche pagina in più dedicata all’alieno; è vero che questa decisione di brevità è totalmente in linea con l’andamento della storia e la sua stessa conclusione (soprattutto applicando una lettura più metaforica), ma mi piaceva quel piccolo parassita alieno ed ero molto curiosa nei suoi confronti.

the gatherer fumetto alieno

Ciò che mi preme di più mettere in luce di The Gatherer è che non è un fumetto di semplice interpretazione e ha tanto da offrire, quindi non bisogna soffermarsi su ciò che potrebbe emergere semplicemente sfogliandolo. Risulta anche difficoltoso proprio spiegare di cosa tratti questo volume abbinandolo a una macro-etichetta, perché secondo la mia opinione non è un dramma e non è una storia sugli alieni, ma è più vicino a quello che potrei definire un “trattato filosofico fuori dal comune“.

Se non siete facilmente impressionabili (perché nei fumetti di Leviathan Labs non esiste alcuna censura per fortuna) e volete leggere una storia in grado di stimolare i vostri pensieri con riflessioni cosmiche da perderci il sonno, The Gatherer è il fumetto giusto per voi e farà un’ottima figura nella vostra libreria.

Un ringraziamento speciale a Leviathan Labs

🛒 The Gatherer è acquistabile dal sito di Leviathan Labs

📄 Download dell’anteprima gratuita

Nina-chan
Nina-chan Articoli
Dolce, carina, coccolosa, sadica, affascinata dall'horror e dal creepy... insomma, gli opposti convivono in me. "Mani in pasta" ovunque con collaborazioni tra sceneggiature, recensioni, gestione di disegnatori ed autori, sono loro il mio mondo. Datemi libri, non fiori.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*